Associazione Nuovamente > Strade > Strade – Il Progetto

Strade – Il Progetto

Il progetto STRADE – sostenuto dalla Regione Emilia Romagna grazie al Fondo Sociale Europeo e al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e realizzato in partenariato con Techne di Forlì e il Consorzio Provinciale Formazione Professionale di Ravenna – nasce dalla necessità di creare una rete tra i diversi sogetti che operano nel settore della formazione e dell’orientamento occupazionale di detenuti ed ex-detenuti. L’intervento si è concretizzato nel censimento delle principali iniziative e nella realizzazione di una guida multimediale con consigli e strumenti pratici per gli aspiranti lavoratori. 

Dal censimento sono emersi più di 120 percorsi, molti dei quali ancora attivi, promossi e realizzati da associazioni, cooperative ed enti publici provenienti da tutta Italia, percorsi che sono stati pubblicizzati su tutti i canali mediatici dell’associazione Nuovamente. Questa offerta di visibilità ha consentito a molte di queste esperienze, spesso radicate in una dimensione locale, di arricchire e amplificare il loro raggio di intervento, trasformandosi in punti di riferimento per tutto il settore. Il progetto ha così costituito un primo tassello per la costruzione di un network che, oltre a mettere in evidenza le azioni più originali e innovative, ha permesso di disegnare una vera e propria mappa di approfondimento e orientamento.

La guida multimediale si compone di una serie di risorse di facile consultazione per riaffacciarsi sul mondo del lavoro. In una prima sezione sono state raccolte informazioni pratiche (tradotte anche in inglese, arabo e rumeno) – come scrivere una lettera di presentazione e compilare un Curriculum vitae; quali sono i centri per l’impiego e gli enti che offrono consulenza ed orientamento (nel territorio di Bologna, Ravenna Forlì e Cesena); i diritti dei lavoratori e le principali categorie contrattuali – per agevolare i primi passi fuori dal carcere. La seconda sezione è invece un vero e proprio documentario sul difficile rapporto tra il mondo del lavoro e chi si prepara ad uscire o è già uscito dalla reclusione: i nostri operatori hanno realizzato dei video in cui vengono illustrate le caratteristiche di un colloquio di lavoro (quale atteggiamento assumere, come comunicare la reclusione, come valorizzare la propria formazione) e le strategie per comunicare al meglio eventuali problemi.

Si ringraziano le strutture promotrici dei 120 progetti per l’adesione a questa iniziativa e per aver autorizzato la pubblicazione del materiale sulla rete.


Naviga nelle categorie:


Scarica il  .PDF “le impressioni di una educatrice tirocinante”arancionepdf


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *